Mercatini di Londra: quali vedere e cosa mangiare

Portobello Market
Portobello Market
Oggetti d’antiquariato a Portobello Market

Vi piace girare per Mercatini,? Allora Londra è la città che fa per voi: i mercatini di Londra sono unici e sono uno più caratteristico dell’altro. Ognuno con una sua particolarità. Sarà come camminare in mezzo a un arcobaleno di colori!

Camden market:

Camden Market
Camden Market

Tra i mercatini di Londra Camden è sicuramente uno dei più famosi. Un mercato colorato e confusionario, ma affascinante e coinvolgente allo stesso tempo che vi consiglio assolutamente di visitare! Il sabato mattina è super affollato. Vi consiglio quindi di evitare il caos del weekend! Perdetevi tra i negozietti colorati e tra le bancarelle dove troverete souvenir, abbigliamento, scarpe, ma soprattutto street food di ogni tipo!

Quando: 

Tutti i giorni (anche la domenica)

https://www.camdenmarket.com

Spitalfield market: 

Questo è un mercato molto più ordinato ed elegante, elemento importante per i giorni di pioggia: è al coperto, quindi anche se piove potete andare tranquillamente, le bancarelle sono come piccole boutique, e anche qui troverete tanti posti per mangiare.

Spitalfields Market

Quando: 

Tutti i giorni (anche la domenica)

Portobello market:

Se invece siete amanti del vintage non potete perdere Portobello, altro storico mercato di Londra, che si riempie di bancarelle il sabato mattina, coloratissimo anche perché è nella zona di Notting Hill.

Portobello Market
Portobello Market

Quando: 

Il mercato si tiene tutti i giorni, i giorni più affollati sono  il sabato e il venerdì, nei quali ci sono anche più bancarelle, con una versione ridotta è attiva dal lunedì al giovedì.

https://visitportobello.com/

Borough Market:

Mercato di prodotti alimentari, dove passeggiando potrete mangiare qualsiasi cosa: dalle ostriche alla paella! Vale la pena fermarsi qui per un pranzo veloce. Anche questo mercato è al coperto.Quando:Tutti i giorni dalle 10 alle 17, la domenica fino alle 16.

Borough Market
Borough Market

https://boroughmarket.org.uk/

Qual è il vostro mercato di Londra preferito? Quale mi suggerireste di vedere tra quelli che non ho visto?

La riviera del Conero: LUOGHI E SAPORI

Sirolo
Panorama di Sirolo

Dopo aver tanto sentito parlare della riviera del Conero finalmente sono riuscita a passare alcuni giorni in questa bellissima parte della nostra penisola.

Questa è una zona che ti sorprende con i suoi paesaggi, le colline, il verde, i campi di girasole meravigliosi, il mare cristallino, i borghi medievali da visitare.

Campi di girasoli

Dettagli del viaggio nella riviera del Conero:

Alloggio:

La località dove abbiamo soggiornato è Sirolo. La struttura che abbiamo scelto è il Centro Vacanze De Angelis, Centro Vacanze De Angelis, un villaggio ben organizzato, dove sono disponibili camere, appartamenti, e dei bungalow in legno molto carini.

Noi abbiamo preso l’appartamento e devo dire che era molto spazioso, con due camere e due bagni.

Il villaggio ha una bella piscina e dei campi sportivi. Ha una spiaggia attrezzata a qualche minuto a piedi dal villaggio.

La spiaggia è pulita e caratteristica, perché non c’è la sabbia ma una ghiaia molto sottile.

Escursioni:

Abbiamo fatto un’escursione alla spiaggia delle Due Sorelle, chiamata così perché ci sono 2 grandi rocce che sembrano essere due suore in preghiera. Questa è considerata la spiaggia più bella della zona ed è accessibile solo con la barca. Qui trovate il link con tutte le info: Traghetto per Escursione Spiaggia Due Sorelle. Devo dire che la spiaggia merita, è molto scenografica, ma ricordate di portarvi acqua e cose da mangiare perché qui non troverete nulla.

Altre belle escursioni oltre che al mare si possono fare nei paesini della zona:

Sirolo, la perla dell’Adriatico, antico borgo medievale, ha un belvedere stupendo

Numana, con le sue casette colorate, incastonata nel verde del Parco, una delle località più affascinanti della Riviera

Offagna, nell’entroterra, con la sua Rocca medievale

Recanati, dove si può visitare la Casa di Leopardi, con una visita guidata che dura circa mezz’ora davvero molto interessante, anche per i ragazzi, Casa Giacomo Leopardi.

Offagna

Dove mangiare:

Da non dimenticare la parte gastronomica, perché in quest’area si mangia mooolto bene! Noi abbiamo provato diversi posticini e fra questi vi consiglio L’Agriturismo Il Ritorno, dove si mangia in giardino con ottimi prodotti locali.

Che dire, la riviera del Conero è ricca di soprese e di panorami mozzafiato, ha un’ottima accoglienza e organizzazione, per quanto mi riguarda è super consigliata!

Terrazza panoramica Sirolo

Il Viaggio, un itinerario tra i sapori dei luoghi che visitiamo

Viaggio a Londra

Racconti di Viaggio

Viaggio a Londra

Spesso in questo blog mi capita di parlare dei viaggi che faccio, dei sapori che trovo nei luoghi che visito. Viaggiare significa anche assaporare cibi diversi, è un modo per conoscere la cultura di questi posti. Ogni volta che viaggio conosco nuovi profumi e nuovi ingredienti, che poi contaminano il mio modo di cucinare e preparare dolci. Proprio di questo parlo in una intervista che trovate qui:

Racconti in Valigia

L’intervista è stata realizzata per Rolling Pandas, un sito molto interessante che propone tour e racconti di viaggio.

Se volete leggere alcuni dei miei racconti di viaggio ecco qualche idea:

I -ristoranti-dove-mangiare-bene-a-londra-senza-spendere-una-fortuna

10-cose-da-fare-ad-amsterdam

Dolce Olandese

Suggerimenti sui ristoranti dove mangiare bene a Londra, senza spendere una fortuna

Londra

Mangiare bene a Londra? Si può, e senza spendere una fortuna. Se siete a Londra per qualche giorno, oltre a vedere i posti più interessanti della città dovrete scegliere cosa e dove mangiare. Sì perché a Londra potrete mangiare veramente di tutto e in qualsiasi momento della giornata. Il mio consiglio è dedicare del tempo alla scelta del ristorante, così come si sceglie quale museo o monumento visitare, perché anche l’aspetto culinario fa parte della cultura di un posto ed è giusto dedicargli del tempo necessario.

Come vi dicevo Londra offre infinite possibilità, dai pub caratteristici ai ristoranti asiatici. Quando mi trovo in questa città, che sento un po’ come una seconda casa, mi sembra di essere come un bambino al parco giochi: impaziente di provare ogni specialità e di vivere ogni esperienza che questo posto può regalarmi. Se anche per voi è così,cercherò di aiutarvi a scegliere un buon posto per mangiare.

Mangiare bene a Londra:

Poppie’s

Partiamo dal tradizionale Fish and Chips, di cui tante volte avrete sentito parlare. Dimenticate quello che avete assaggiato in passato. Se volete mangiare il miglior Fish and Chips di Londra dovete andare da Poppie’s. E’ una catena di locali in stile vintage, molto informale, specializzata in pesce fritto e patatine. Ci sono diversi ristoranti in giro per Londra, quello storico si trova a Soho. Qui oltre al Fish and Chips, (regular o large) potrete assaggiare anche delle gustose Pie, tortine salate al pollo. Se siete in famiglia troverete anche il menù bambini. Vi lascio il link al sito di Poppie’s, dove potete consultare anche il Menù: Poppie’s

Fish & Chips
Fish & Chips

Burger & L obster

Se volete mangiare pesce, ma cercate qualcosa di più raffinato potete provare Burger & Lobster. Anche questa è una catena, il locale che ho provato si trova a Soho (36-38 Dean Street). Qua potrete provare un’ottimo panino con l’aragosta, il Lobster Roll, oppure mangiare direttamente l’aragosta grigliata o al vapore. Altrimenti ci sono i burger, o anche il combo che vi permette di assaggiare l’aragosta e il panino. Vi consiglio questo locale se volete mangiare un’ottima aragosta in un ambiente frizzante e curato.

Ecco il link al siti del ristorante:

Burger and Lobster

Lobster Roll
Lobster Roll

Pizzeria Franco Manca

Se anche a Londra non volete rinunciare ad una buona pizza, provate la pizza a lievitazione Naturale di Franco Manca. Non ve ne pentirete. Assaggiate anche l’Organic Lemonade: è buonissima. Anche questa è una catena quindi troverete diversi locali in tutta Londra. Di seguito il sito del ristorante:

Franco Manca

Pizza
Pizza

Honest Burger

Un locale di qualità che serve Burger ottimi, accompagnati da birre locali. La scelta dei Burger è davvero molto ampia, potrete mangiare un burger a base di pollo, manzo, vegetale o addirittura vegano, sempre accompagnato da croccanti patatine fritte.

A questo link potrete trovare il vostro ristorante della catena:

Honest Burgers

Nando’s

Infine c’è la catena Nando’s, una catena portoghese, diffusa un po’ in tutta Europa, dove si mangia tutto molto piccante. La caratteristica del locale è che si fa l’ordine in cassa e ti vengono a servire al tavolo , una specie di self service a metà. Ci sono vari livelli di piccantezza per i piatti, che potrete scegliere. I soft drinks si possono prendere col bicchiere ai dispenser, tutte le volte che si vuole. Ecco il link al sito del ristorante:

Nando’s

Bill’s

Anche questa è una catena, dove è possibile magiare delle ottime colazioni, brunch e cene.

Noi abbiamo mangiato a quello di Covent Garden, il locale qui è davvero molto carino e curato, la qualità del cibo buona e il prezzi nella media.

Consiglio la prenotazione soprattutto il sabato.

The Castle

E’ un pub carino e luminoso su Portobello Road, perfetto per un pranzo veloce.

Ottimi il fish and chips e gli hamburger.

Se volete altri consigli su altre città da visitare:

Amsterdam: 10 cose da fare ad Amsterdam

Torino: cosa fare a Torino in quattro giorni

Cosa vedere e cosa assaggiare a Torino in quattro giorni

Torino è la meta ideale per trascorrere un Weekend lungo. Facilmente raggiungibile con il treno ad alta velocità. Ora vi racconto cosa vedere e assaggiare a Torino in quattro giorni.

Noi siamo partiti da Roma con il treno Frecciarossa il venerdì, e siamo rientrati il lunedì: 4 ore di viaggio che passano piuttosto rapidamente. Arriviamo alla stazione e ci dirigiamo verso l’appartamento che abbiamo affittato tramite booking.

Si tratta di una piccola mansarda in centro. Ha il vantaggio di essere molto carina e accogliente e soprattutto di stare all’interno dell’area pedonale, cosa che ci permetterà di girare a piedi per quasi tutto il week end. Siamo infatti su Via Garibaldi, una strada piena di negozi che porta direttamente a Piazza Castello, cuore della città.

Questo il link per l’appartamento:

http://www.booking.com/hotel/it/conte-verde-2.it.html

Mansarda Torino
Mansarda Torino

Cosa vedere a Torino:

Nei 4 giorni questo è quello che siamo riusciti a visitare, con i nostri ragazzi di 9 e 12 anni al seguito:

  • Palazzo Reale:

Siamo rimasti estasiati dagli interni del palazzo, dal trono del Re d’Italia, e e ci siamo  incuriositi sulla storia dei Savoia e di Torino, prima capitale d’Italia. La parte che è piaciuta di più è l’armeria, con l’esposizione delle armi e delle divise del passato.

Palazzo Reale Torino
Interno di Palazzo Reale Torino
  • Museo Egizio:

E’ la parte più interessante e impegnativa della città, conviene prenotare i biglietti on line ed entrare presto la mattina (9.30) per non trovare troppa confusione. Ci sono molte visite guidate per famiglie. Noi non avendole trovate abbiamo preso le audioguide, utilissime. Vi consiglio di scegliere prima cosa volete vedere nel vostro percorso, perché vedere tutto è veramente troppo impegnativo (noi siamo stati nel museo per circa tre ore…). La parte che ci è piaciuta di più è quella delle mummie.                               www.museoegizio.it,biglietto 7.50€, 8.30-19.30 mar.-dom.

Torino – Mueso Egizio
Torino Museo Egizio
  • Mole Antonelliana e Museo del Cinema:

La mole è il simbolo della città, alta circa 167m, ci si può salire in cima con un ascensore. Il museo del cinema è diviso in diverse sezioni, tutte molto carine e coinvolgenti anche per i bambini.

Mole Antonelliana  – Torino

  • Parco del Valentino:

Parco reale, poi diventato giardino pubblico. Lungo il parco che costeggia il Po si può prendere il battello.

Scoiattoli al Parco del Valentino  – Torino
Po – Torino
  • Rocca medievale:

All’interno del Parco si trova questa Rocca, ricostruzione fedele di una Rocca medievale, visitabile con guida, all’interno si potranno vedere le stanze, la cucina, il giardino, come erano nel medioevo.

Borgo Medievale

Torino ci è piaciuta molto: si mangia bene, si passeggia in centro fra i negozi, e le cose da vedere non mancano. Io avrei voluto vedere anche il museo dell’automobile, ma ho dovuto rispettare i tempi dei bambini e quindi vedere una cosa in meno ma goderci anche un po’ di relax.

E voi siete già stati in questa bella città?

Le specialità dolci da assaggiare a Torino:

Prima di salutarvi vi lascio qualche suggerimento su quale dolce assaggiare quando vi troverete a Torino:

  • Il Gianduiotto, Torino è la patria dei gianduiotti che sono stati inventati proprio qui, squisito cioccolato a base di nocciole. Potrete assaggiare alcuni tra i migliori Gianduiotti presso le cioccolterie di Guido Gobino. Sempre qui potrete assaggiare un’ottima cioccolata calda.
  • Il Bicerin, altra specialità tipica del posto, a base di cioccolata e caffè, che potrete gustare allo storico locale Al Bicerin

Se volete altre idee per un weekend in città ecco il mio suggerimento:

Cosa vedere ad Amsterdam

10 cose da fare ad Amsterdam, cosa fare, vedere e assaggiare…

10 cose da fare ad Amsterdam, cosa fare, vedere e assaggiare…

 

In questo post vi racconto la mia personale lista delle 10 cose da fare ad Amsterdam. Era da tempo che volevo visitare questa città! Ma ma per un motivo o per un altro non riuscivo mai a vederla. Finalmente quest’estate sono riuscita a visitarla e devo dire che non ha tradito le mie aspettative, anzi! Una città viva, piena di gente, colorata, e sempre in movimento!

Canali di Amsterdam
Canali di Amsterdam

Questa splendida città ha avuto origine nel XII secolo da un villaggio di pescatori, situato vicino ad una diga (“dam”) sul fiume Amstel, da qui ha origine il nome Amsteldam, oggi Amsterdam, che vuol dire diga sul fiume Amstel.

Ecco la mia personale lista delle 10 cose da fare ad Amsterdam:

  1. Visitate il Museo Nemo e tornate bambini! Il Museo Nemo è il museo della Scienza e della Tecnologia, perfetto per i ragazzi,  divertente anche per gli adulti. E’ basato sull’interazione, e suddiviso in 5 piani, ognuno dedicato ad un argomento diverso. All’ultimo piano c’è una bellissima terrazza, dove in estate si tengono dei concerti e dalla quale si ha una bellissima vista sulla città. Vi consiglio di prenotare i biglietti tramite il loro sito: Nemo Museum
Museo Nemo
Museo Nemo

2. Fate il giro dei canali in battello, c’è una vasta scelta di itinerari più o meno lunghi, con cena a bordo o senza. Questo punto di vista vi permetterà di “immergervi” completamente nell’atmosfera della città. Ci sono molte organizzazioni che se ne occupano,  se vi avvicinate alla stazione centrale troverete diversi “botteghini” dai quali potrete acquistare i biglietti. I tour partono ogni ora e durano circa un’oretta, a bordo avrete cuffiette e spiegazione multilingua.

 

3. Fate un salto sull’altalena più alta d’Europa, la Over the Edge, un’altalena in cima a un grattacielo dalla quale  ci si può dondolare a più di cento metri d’altezza, godendosi una splendida vista sulla città.  Si trova sull’A’dam Lookout, il tetto della nuova A’dam Toren.

A’dam Lookout - Amsterdam
A’dam Lookout – Amsterdam

4. Mangiate le specialità dolci del posto: io ho assaggiato i Pancakes (dolci e salati) e gli Syrup waffles o Stroopwafel.

    • I Pancakes qui vengono fatti in tutti i  modi, sia dolci che salati. Troverete molti locali che sono specializzati in questo piatto. Quelli salati possono sostituire un pasto: sono un po’ come la nostra pizza, infatti  a differenza dai pancakes americani sono bassi e molto grandi.  Io ne ho assaggiato uno buonissimo con le mele. Vi suggerisco questa catena di locali che trovate in tutta Amsterdam: Pancakes Amsterdam.
Pancakes Olandesi
Pancakes Olandesi
    • Lo  Stroopwafel è un biscotto tipico olandese, formato da due cialde croccanti con all’interno uno sciroppo al caramello e cannella, lo trovate un po’ ovunque, di solito lo mangiano riscaldato, è il classico dolcetto da passeggio ed è buonissimo !
Stroopwafel
Stroopwafel

5. Bevete una buona birra. Si dice che gli abitanti di Amsterdam bevessero birra perché in passato l’acqua non era potabile. Qui la produzione di birra ha radici antiche e proprio qui ha avuto origine la birra Heineken, che attualmente è prodotta altrove, ma qui è ancora presente il loro birrificio, che si può visitare. Durante la visita vi verranno offerti anche degli assaggi di birra, se volete prenotare la visita ecco i riferimenti: Birrificio Heineken

Birrificio
Birrificio

6. Visitate il museo Van Gogh, potrete ripercorrere la vita del famoso pittore e osservare l’evoluzione della sua pittura attraverso i suoi quadri. Ovviamente vi consiglio di prenotare in anticipo per evitare lunghe file: Van Gogh Museum

Museo Van Gogh
Museo Van Gogh

7. Visitate la casa di Anna Frank, sarà un momento molto toccante perché potrete capire l’esperienza vissuta dalla piccola Anna Frank e dalla sua famiglia. vedendo le stanze nelle quali hanno vissuto. Anche qui prenotate prima perché è quasi impossibile accedere senza prenotazione: Casa di Anna Frank.

 

8. Andate al mercato galleggiante dei fiori. Il Bloemenmarkt è anche conosciuto come il mercato dei tulipani, perché si possono acquistare delle rare specie di tulipano. Oltre ai tulipani ci sono bulbi, fiori secchi, fiori di legno, bonsai, e molto altro ancora. Nel periodo natalizio, il mercato dei fiori vende alberi di Natale di ogni dimensione.

 

Museo dei Fiori
Museo dei Fiori

9. Fate un giro in bici, potete esplorare la città sulle varie piste ciclabili, affittando una bici dai noleggiatori che si trovano dovunque. Vi sentirete come dei veri abitanti della città, ma attenti, loro corrono e noi che non siamo abituati rischiamo di farci male se non facciamo attenzione.

Canali di Amsterdam
Canali di Amsterdam

 

Bici al centro di Amsterdam
Bici al centro di Amsterdam

10. Andate a vedere i mulini a vento, noi siamo stati a Zanse Schaans, (Zanse Schans) a circa mezz’ora da Amsterdam, una piccola comunità di 40 case, dove potrete ammirare tanti mulini, all’interno dei quali ci sono delle mostre e dei laboratori.

Mulini di Zaanse Schans
Mulini di Zaanse Schans

Noi abbiamo visitato quello in cui si produceva l’olio. 

  • Abbiamo poi visitato:

    • La fabbrica degli zoccoli, che vedrete produrre davanti ai vostri occhi
Fabbrica degli zoccoli
Fabbrica degli zoccoli

 

Fabbrica degli zoccoli
Fabbrica degli zoccoli
    • La bakery Museum, dove potrete gustare un buonissimo Stroopwafel e bere un caffè caldo.
Bakery Museum
Bakery Museum
Piastra per Stroopwafel
Piastra per Stroopwafel

Che dire Amsterdam è una città che ti conquista con la sua vitalità, i suoi sapori e la sua energia!

Le 10 Cose da fare ad Amsterdam, Tips and trics:

Io ho soggiornato presso questa catena, che vi consiglio, ha diversi hotel in tutta Amsterdam, pulito, comodo, non troppo distante dal centro:

XO Hotel Blue Tower

 

Sapori tropicali alle Maldive, consigli di viaggio

Maldive

Oggi non vi parlo di un dolce, almeno non direttamente, ma di una bellissima esperienza: alla ricerca di una fuga dalla quotidianità e dal freddo abbiamo organizzato un viaggio alle Maldive nel mese di Febbraio, la stagione migliore, un luogo dove abbiamo potuto assaggiare dolci dai sapori tropicali e vedere paesaggi fantastici. Questo viaggio è stato proprio un sogno che si è realizzato. Se avete in mente anche voi di farne  uno del genere vi lascio qualche suggerimento.

Viaggio alle MAldive
Maldive

Consigli pratici per un viaggio alle Maldive:

Certo questo non è un viaggio economico, più che altro perché non ci sono voli low cost per queste tratte così lunghe. Quindi per trovare un volo economico nell’organizzazione del viaggio si deve provare tra le varie possibili opzioni: QaTar, Emirates, Ethiad, e scegliere la più conveniente. Noi abbiamo scelto il volo Alitalia, che è diretto e non prevede scali: 10 ore di volo e si arriva a Male. Parte sia da Roma che da Milano.

Per il soggiorno invece abbiamo scelto la Guest House, al posto del solito resort. Vi consiglio il soggiorno in Guest House se siete persone che si adattano facilmente e se non volete spendere una fortuna nei resort.  Sarete ospiti in una casa vacanze gestita da Maldiviani, mangerete le cose che mangiano loro e vivrete più da vicino la cultura maldiviana. Noi abbiamo alloggiato al Mala Boutique Inn, atollo Ari Sud, isola di Dhangethi. Vi lascio il sito, così se siete interessati potete dare un’occhiata:

https://www.malaboutiqueinn.com/

Detto questo portatevi una crema solare ad altissima protezione (anche 90 se la trovate, noi l’abbiamo acquistata sul posto, perché la nostra era troppo bassa), il sole qui è veramente forte, non dimenticate costumi, pinne e maschera…e buon divertimento.

Cosa mangiare durante un viaggio alle Maldive:

Se non volete perdervi i sapori tropicali di questo luogo approfittate di tutta la frutta che si può mangiare a queste latitudini: cocco, cocomero, papaya, ananas, a pezzi o frullati.

La cosa più buona che ho mangiato durante questa vacanza è stata una buonissima cheesecake, una delle migliori che abbia mai mangiato. 

Cheesecake ai frutti della passione
Cheesecake ai frutti della passione

La farcitura di questo dolce  era fatta con una salsa ai frutti della passione. La polpa di questo frutto ha una consistenza gelatinosa, ottima per farcire e aromatizzare dolci e creme. Volete provare anche voi a farla? Magari per fare una cheesecake diversa dal solito.

Vi lascio la ricetta per la salsa ai frutti della passione che potrete usare per farcire la vostra cheesecake.

Salsa ai frutti della passione:

Per preparare la salsa dolce ai frutti della passione:

  • tagliate a metà quattro frutti della passione, svuotateli dei semi e passateli al setaccio
  • raccoglierne il succo
  • versate il succo in un tegamino e aggiungete 160 gr di zucchero a velo
  • cuocete a fuoco dolce e mescolate con una frusta per emulsionare. Una volta pronta, fatela freddare e poi mettetela sul vostro dolce.

Per questi sapori e per i colori stupendi del mare  vi consiglio sicuramente di fare un viaggio in questo splendido luogo! Potrete nuotare in acque cristalline, fare il bagno con mante e tartarughe, in mezzo a mille pesci colorati, tanto che vi sembrerà di stare in un acquario!

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)